Nel 2021-2017 ci saranno 4 miliardi di leva per il PO “Sviluppo delle risorse umane”

Nel 2021-2017 ci saranno 4 miliardi di leva per il PO “Sviluppo delle risorse umane”

I fondi saranno il 70% in più rispetto al periodo precedente. Questo emerge dal budget previsionale e dal quadro generale per il prossimo settennatom presentati alla fine dello scorso anno nella prima riunione del gruppo di lavoro tematico del Programma operativo Risorse umane e del Programma operativo sull’alimentazione e/o l’assistenza materiale di base.

Quasi 1,7 miliardi di leva saranno destinati all’inclusione sociale, di cui il 2% saranno per il contrasto alla deprivazione materiale. Il 10% del budget previsto del Fondo sarà utilizzato per misure relative all’occupazione giovanile e alle misure di inserimento per i giovani neets. Inoltre, un approccio individuale alle persone sarà la chiave per la attuazione corretta delle misure relative al mercato del lavoro. Saranno dunque valutate le capacità degli occupati, dei disoccupati di lunga durata e degli inattivi al fine di trovare la misura più appropriata per la loro realizzazione sul mercato del lavoro. Sono previste misure per stimolare l’occupazione, la formazione, l’economia sociale e l’avvio di attività autonome. I giovani saranno inoltre indirizzati a vari corsi di formazione in competenze digitali, scienza e tecnologia. Saranno inoltre attuati interventi per garantire un equilibrio tra vita personale e professionale, nonché per promuovere la partecipazione dei meno giovani al mercato del lavoro e l’apprendimento permanente.

Infine, nei prossimi sette anni sarà data priorità alle competenze digitali e all’occupazione delle persone con disabilità.

Fontе: https://www.mlsp.government.bg