Quadro Economico

IL NOSTRO OBIETTIVO È LA VOSTRA PROSPERITÀ!

Global Business
Group

iscriviti alla newsletter
Get exclusive deals you wont find anywhere else straight to your inbox!
IL NOSTRO OBIETTIVO È LA VOSTRA PROSPERITÀ!

Quadro Economico

Outsourcing

Il settore outsourcing è concentrato in alcune grandi città e centri universitari, quali la capitale Sofia, Plovdiv, Burgas, Ruse, Blagoevgrad, Varna e Veliko Tarnovo. La Bulgaria è una meta privilegiata per questo tipo di attività perchè propone personale specializzato, prezzi contenuti degli affitti e degli altri fattori produttivi.

Le società che offrono outsourcing di servizi operano in 25 lingue e principalmente nei seguenti settori:

  • ICT
  • Manutenzione informatica e call center
  • Marketing e PR
  • Produzioni cinematografiche

Moltissime compagnie leader di mercato, provenienti dall’Europa occidentale, USA e Asia hanno dunque scelto di operare in Bulgaria. Tra queste ci sono Sutherland Global Services, TELUS International Europe e 60K. I processi esternalizzati sono principalmente quelli di call center, customer call e ricerche di mercato.

Tecnologie del’informazione

Il settore dell’ICT raggruppa tutte le tecnologie di produzione ed elaborazione di dati e informazioni che si usano per la gestione aziendale. In Bulgaria ci sono diverse società di software che lavorano per conto di grandi clienti mondiali come Boeing, BMW, Nokia, Toyota, Nortel, Maserati. Altri gigante del settore ICT, come SAP e Computer Sciences, hanno impiantato dei laboratori a Sofia, ma anche altre città, a partire da Plovdiv, hanno attratto compagnie straniere o bulgare. Ed infatti:

  • Il settore ICT cresce a ritmi del 30% annuo, grazie alla disponibilità di personale formato, costi contenuti, tradizioni consolidate nel comparto telecomunicazione e gestione dati.
  • Il settore ICT ha attratto, secondo gli ultimi dati aggiornati al 2015, 260 milioni di euro di investimenti diretti esteri, indirizzati principalmente allo sviluppo delle attività di programmazione e simili.

 

Elettronica e elettrotecnica

L’industria elettrotecnica è un settore che ha impatto su tutti gli altri comparti industriali. La Bulgaria è uno dei paesi leader nella produzione di motori elettrici, trasformatori, batterie, cavi, contatori. La maggior parte della produzione del settore elettronico è destinata all’esportazione verso altri paesi della EU, tanto da rappresentare il 35% dell’intera quota prodotta dall’industria locale che viene venduta all’estero. Infatti, veri e propri giganti mondiali come Siemens, Schneider Electric, Hyundai Heavy Industries, ABB, Liebherr hanno scelto la Bulgaria per impiantare i loro stabilimenti di produzione. Hanno trovato manodopera qualificata e con esperienza, tanto nella progettazione quanto nella produzione dei dettagli. Alcuni dati posso dare un’adeguata rappresentazione del settore:

  • Il sottosettore “Produzione di apparecchiature elettriche” occupa una quota del 4,1% dell’intera produzione industriale e rappresenta il 4,3% del valore aggiunto generato dall’industria. Il valore totale della produzione del settore è pari a 19,9 mld di leva.
  • Il sottosettore “Produzione di computer e apparecchiature elettronice e ottiche” produce 1,2% dell’intera produzione industriale e genere il 2,4% del valore aggiunto dell’industria. Il valore totale della produzione è pari a 0,6 mld di leva.

 

Industria agroalimentare

L’industria agroalimentare è uno dei settori tradizionalmente sviluppati in Bulgaria, sia in funzione del mercato interno che dell’esportazione. Infatti, circa la metà del territorio statale è classificato come superficie agricola e le ottime caratteristiche dei terreni, combinati con le favorevoli condizioni climatiche, permettono la coltivazioni di moltissime varietà di frutta e ortaggi. Diverse compagnie agroalimentari straniere hanno dunque investito nel paese, assumendo una posizione predominante in alcuni settori di mercato quali i prodotti di pasticceria, latte, alimenti, bevande e frutta biologiche. Tra le altre: Nestlè, Kraft Foods, Ferrero e Rigoni di Asiago. Inoltre, la Bulgaria vanta una lunga e ottima tradizione nella produzione di vino, tanto da occupare la 15° posizione tra i produttori mondiali.

Alcuni dati:

  • Nel 2016 la produzione agroalimentare ha generato l’11,7% del valore aggiunto prodotto in totale dall’industria.
  • Nel 2016 la produzione di alimenti ha avuto una crescita del 2,5% e nel 2017 del 2,4%

Logistica e trasporto

Il settore dei trasporti ha un’importanza rilevante per l’aumento della competitività dell’economia nazionale e lo sviluppo del territorio. La Bulgaria, in considerazione della posizione geografica, offre diversi vantaggi per chi decide di avviare un’attività di trasporto e logistica. Infatti, il paese è attraversato da alcuni corridoi stradali che collegano da una parte l’Europa Occidentale con il Medio e l’Estremo Oriente, dall’altra l’Europa del Nord e dell’Est con il Mare Egeo e il Mar Adriatico. Tutti i tipi di trasporto sono presenti: stradale, ferroviario, marittimo, fluviale e aereo.  La Bulgaria mette a dispozione dunque:

  • 5 corridoi paneuropei
  • 6 autostrade, alcune delle quali in fase di completamento
  • 4 aeroporti internazionali
  • 2 porti marittimi che si affacciano sul Mar Nero
  • 4 porti fluviali sul Danubio

Il settore impiega irca 160 mila unità e rappresenta oltre il 15% del PIL bulgaro. Nel paese operano importanti operatori logistici come Willi Betz, DHL e In Time e anche la GEFCO, uno dei leader europei, ha aperto degli uffici a Sofia e Varna. DB Schenker è stata tra le prime a credere nella Bulgaria, dove è presente da oltre 25 anni e ha un importante centro logistico a Plovdiv.

Meccanica

La meccanica è un settore chiave per l’industria bulgara, specie per il valore di produzione generato e le unità di manodopera impiegate. Il settore, peraltro, è strettamente collegato alla crescita di altri comparti industriali come l’elettronica e l’elettrotecnica. L’industria meccanica bulgara, inoltre, è fortemente orientata all’esportazione, tanto da destinare all’estero più del 50% della produzione, ovvero il 10% delle esportazioni totali del paese. Circa la metà della quota di export va verso paesi della UE, in prevalenza Germania e Italia. La Bulgaria produce principalmente cuscinetti, parti meccaniche per motori, anche idraulici, e più in generale componenti per tutto il settore automotive.

  • Diverse compagnie internazionali del settore operano in Bulgaria: SKF, Montupet, IXETIC, Palfinger, Festo, Se Bordnetze, Yazaki, Lufthansa, Grammer, Witte
  • Nel 2016 nel settore operavano 1003 società, 70% delle quali micro, 24% piccole, 5% medie e 1% grandi.

 

 

contattaci

Recapiti Aziendali

Se ci vuoi affidare un incarico mettiti in contatto con il nostro team e saremo lieti di approfondire

42, Knyaz Alexander I Batenberg Str., 4000 Plovdiv, Bulgaria

17, Frédéric Joliot-Curie Str., 1113 Sofia, Bulgaria

Giuseppe De Francesco
Tel: +359 889 315 660
defrancesco@globgroup.net

Stefan Todorov
Tel: +359 897 887 988
todorov@globgroup.net

Silvia Topchieva
Tel: +359 893 668 122
topchieva@globgroup.net

Maria Gugleva
Tel:+359 897 089 810
gugleva@globgroup.net

Pietro Luigi Ghia
Теl: +359 898 610 066
impexgroup@impexgroup.net

Marco Ghia
Теl: +39 349 341 7573
ghia@globgroup.net

contattaci

Scrivici

Acconsento all'invio dei miei dati personali