Migliora la competitività della Bulgaria

Migliora la competitività della Bulgaria

30 Maggio 2016,

Migliora la competitività della Bulgaria

La competitività della Bulgaria sta migliorando, come emerge da una ricerca dell’organizzazione svizzera IMD World Center Competitiveness e del suo partner bulgaro, il Centro per lo Studio della Democrazia. Il rapporto classifica i paesi sulla base di indagini compiute tra le imprese in relazione a 20 indicatori, quali rappresentanza economica, efficienza del governo e del business, condizione delle infrastrutture.

Il paese è progredito di 5 posti e si classifica a 50° posto su 61 paesi, proprio dietro la Romania, che perÒ ha perso due posizioni rispetto al 2015. La posizione della Bulgaria è simile anche in un altro indice di competitività – il World Economic Forum –  54° posto ma su 140 paesi e senza variazioni rispetto al 2015.

Economia delle esportazioni e dei prezzi bassi

Secondo l’indagine, l`esportazione di servizi è una delle caratteristiche fondamentali dell’economia bulgara, in particolare per quanto riguarda l’outsourcing e il settore IT. Questi settori hanno contribuito al 6,76% del PIL.

Il livello dei prezzi è un altro dei punti di vantaggio, grazie al quale il paese si classifica  all’ 11° posto  su 61 paesi analizzati. In un sondaggio tra i manager delle società bulgare, il 79,2% degli intervistati identifica i prezzi come principale fattore competitivo. La Bulgaria è infatti la seconda destinazione preferita per il costo della vita e  al sesto posto per il costo degli affitti degli uffici.

Infine, quasi il 70,8% degli intervistati indica la bassa imposizione fiscale sulle società come un grande vantaggio, mentre non si dichiarano molto soddisfatti del livello delle imposte indirette.