Sito promuove carriera industriale in Bulgaria

Sito promuove carriera industriale in Bulgaria

13 Aprile 2017,

Sito promuove carriera industriale in Bulgaria

Il business e le autorità locali vogliono incentivare il personale a rimanere a lavorare in Bulgaria

Il Progetto online mira a promuovere le carriera industriali tra chi cerca lavoro, promuovendo le opportunità di impiego nel settore. Il sito industria.bg è una piattaforma web tramite la quale sono presentate 750 delle più grandi aziende in Bulgaria, che impiegano 225.000 persone e hanno un fatturato annuo pari a 38 miliardi di leva.

Questa mappa industriale indica la distribuzione territoriale delle varie industrie del paese, per fornire le informazioni utili non solo per le aziende ma anche per chi cerca lavoro.

Attualmente sulla mappa industriale oltre le imprese sono inclusi più di 400 college e 51 università, cosi some gli eventi previsti dai “Career Days industriali.”

Gli ideatori del progetto sono la compagnia di servizi HR JobTiger con il supporto del comune di  Plovdiv e del Comune di Gabrovo, La zona economica Trakia e la Camera di Commercio Bulgara. ” Abbiamo creato la mappa per smentire l’affermazione frequente che in Bulgaria il settore industriale funziona a ritmo ridotto, che non produce, che si attendo chiusure di fabbrica e che il quadro generale è pessimo”, ha detto Svetozar Petrov Amministratore di JobTiger, aggiungendo che non è una causale il fatto che produzioni industriali e esportazioni sono in crescita.

Secondo Petrov, Il progetto è una continuazione della campagna avviata dalla zona economica Trakia per attirare nella regione di Plovdiv personale proveniente da altre città con alto tasso di disoccupazione, perché inizino a lavoro nel settore dell’industria. “Vogliamo che la gente si renda conto che ha opportunità di carriere dignitose, oltre che per stimolare le candidature agli istituti professionali, ha aggiunto Petrov.

Il vice sindaco del Comune di Plovdiv Stefan Stoyanov, ha annunciato che la disoccupazione nella città è del 3%, nella regione e del 6 %. Oltre 70 mila persone sono impiegate nel settore industriale della città e della regione, e la meta del PIL della regione proviene proprio dall’industria.

“La mancanza di personale è il primo rischio che affrontano attualmente le società bulgare. L’idea del progetto è di soddisfare le crescenti esigenze di trovare quadri qualificati”, ha dichiarato Alexander Panev, direttore finanziario di Metal Technology Group, che aggiunge: lo Stato interviene in questo processo , a volte con successo, spesso non molto bene.

 

Fonte: www.economic.bg