MISURA DI FINANZIAMENTO APERTA BG05M9OP001-4.001 ”Partenariati transnazionali e Partenariati del Danubio per occupazione e crescità”

MISURA DI FINANZIAMENTO APERTA BG05M9OP001-4.001 ”Partenariati transnazionali e Partenariati del Danubio per occupazione e crescità”

10 Gennaio 2017,

MISURA DI FINANZIAMENTO APERTA BG05M9OP001-4.001 ”Partenariati transnazionali e Partenariati del Danubio per occupazione e crescità”

 

Qual è il programma Programma operativo “Sviluppo delle risorse umane” 2014-2020

Asse prioritario 4 ” Cooperazione transnazionale”

Qual è la copertura territoriale Per Componente 1 ”Partenariati transnazionali per occupazione e crescità”: tutti i paesi membri della UE.
Per Componente 2 “Partenariati del Danubio per occupazione e crescità”: gli stati membri della UE collocati all’interno della regione del Danubio secondo la strategia Europea per sviluppo del regione danubiana, ovvero: Germania( la provincia federale Baden – Vurtemberg e Bavaria), Austria, Slovachia, Repubblica Ceca, Ungheria, Slovenia, Croazia, Romania e Bulgaria.

Qual è lo scopo

della procedura 


La procedura ha lo scopo di migliorare la cooperazione interregionale e transnazionale tra i partner degli Stati membri dell’UE, attraverso il trasferimento e l’attuazione dell’innovazione sociale, buone prassi, partenariati per trovare soluzioni a problemi comuni e sviluppo di competenze specifiche nelle  seguente aree: -mercato del lavoro e qualità dei posti di lavoro;
-inclusione sociale e lotta alla povertà, salute, pari opportunità e
non discriminazione sul posto di lavoro;
-rafforzamento della capacità amministrativa nei settori di cui sopra.

Quale sono le attività ammisibile al finanziamento

Attività obbligatorie da includere in ogni proposta progettuale:
-Adattamento e / o validazione di innovazione sociale, che può essere basata sui modelli innovativi, pratiche, servizi,  prodotti provenienti da altri paesi e / o implementazione pilota di approcci e modelli innovativi sviluppati;
-Aumento della capacità dei partner e delle parti interessate per quanto riguarda lo sviluppo, l’attuazione, il monitoraggio e la valutazione delle buoni prassi e approcci innovativi attraverso l’organizzazione di seminari, workshop e corsi di formazione per promuovere lo scambio di esperienze, lo scambio di informazioni, buone prassi e approcci innovativi tra partner e altri soggetti interessati;
-Attività di valutazione dei risultati conseguiti in termini di applicabilità degli elementi innovative prodotti.Oltre alle  attività obbligatorie il candidato e dei partner possono scegliere una o tutte le attività aggiuntive legate al raggiungimento degli obiettivi di progetto:
-Elaborazione di analisi specifiche e studi dell’esperienza di altri Stati membri;
-Costituzione e / o inserimento in reti di partenariato, gemellaggi;

Chi può partecipare

I candidati e i partner bulgari devono essere conformi alle priorità di investimento (indicate nel riquadro successivo) I  partner stranieri devono soddisfare i seguenti requisiti di ammissibilità:
1. Avere una personalità giuridica autonoma e essere costituiti e registrati ai sensi della legislazione vigente negli Stati membri;
2. Devono assicurare l’auto-finanziamento per il progetto da: a) proprie fonti; e / o b) fonti pubbliche dello Stato membro dell’UE, in cui sono stabilite e registrato; e / o c) altre fonti.

Quali sono le priorità di investimento e i candidati/partner ammissibili

Nella presente procedura ogni proposta progettuale deve essere collegata ad una priorità di investimento e ciascuna priorità si caratterizza per: specifico gruppo di candidati/partner, obiettivo specifico, gruppo target specifico. E’ molto importante quando si sceglie una priorità di investimento che queste caratteristiche sian considerate, in maniera che si verifica sinergi tra i candidati/partner, la priorità di investimento, obiettivo specifico e il gruppo target.

Priorità di investimento PI 1: Accesso all’occupazione per le persone in cerca di lavoro e per quelle inattive, tra cui disoccupati di lunga durata e persone escluse dal mercato del lavoro, anche attraverso iniziative locali per l’occupazione e sostegno alla mobilità professionale;Candidati/Partner: Soggetti istituzionali bulgari, organizzazioni che forniscono servizi di intermediazione sul mercato del lavoro; centri di formazione; datori di lavoro; parti sociali; comuni e regioni; centri di informazione e orientamento; ONG.
PI 2: Integrazione sostenibile al mercato del lavoro dei giovani, in particolare quelli che non sono impegnati in nessun attività di lavoro, istruzione o di formazione, compresi i giovani a rischio di esclusione sociale e i giovani provenienti da comunità emarginate, anche attraverso garanzia giovani (FSE);Candidati/Partner: Soggetti istituzionali bulgari,  organizzazioni che forniscono servizi di intermediazione sul mercato del lavoro; centri di formazione; datori di lavoro;  parti sociali; comuni e regioni; centri di informazione e orientamento; ONG.
PI 3: Ammodernamento delle istituzioni del mercato del lavoro, come gli uffici di collegamento pubblici e private, ed aumento della capacità di adeguamento alle esigenze del mercato di lavoro, comprese le azioni per migliorare la mobilità transnazionale del lavoro, così come i programmi di mobilità e una migliore cooperazione tra le istituzioni e i soggetti  interessanti;Candidati/Partner: Soggetti istituzionali bulgari

PI 4: “Occupazione autonoma, imprenditorialità e creazione di imprese tra cui micro, piccole e medie imprese innovative”;Candidati/Partner: Soggetti istituzionali bulgari, lavoratori autonomi; centri di formazione; centri di informazione e orientamento professionale; centri per lo sviluppo dell’imprenditorialità; comuni e regioni di comuni; parti sociali; ONG; istituzioni finanziarie.

PI 5: “ Adattamento dei lavoratori, delle imprese e degli imprenditori ai cambiamenti”Candidati/Partner : soggetti istituzionali bulgari; istituzioni e organizzazioni che controllano le condizioni di lavoro nelle imprese; istituzioni a supporto dei datori di lavoro; organizzazioni di intermediazione nel mercato del lavoro; datori di lavoro; associazioni; datori di lavoro (cluster); lavoratori autonomi; centri di formazione; centri di informazione e orientamento;  parti sociali; ONG.

PI 6: “Miglioramento della parità di accesso alle opportunità di apprendimento permanente per tutte le età, aggiornamento delle conoscenze, abilità e competenze della forza lavoro e promozione dei processi di apprendimento flessibili, attraverso l’orientamento professionale e la validazione delle competenze acquisite della forza lavoro”;Candidati/Partner: soggetti istituzionali bulgari;  datori di lavoro; associazioni;  datori di lavoro (cluster); lavoratori autonomi; centri di formazione;  parti sociali; ONG.

PI 7: “Integrazione socio – economica delle comunità emarginate come i ROM”Candidati/Partner: soggetti istituzionali bulgari; fornitori di servizi sociali e sanitari; partner sociali; datori di lavoro; comuni e regioni; organizzazioni che forniscono servizi di intermediazione; centri di formazione; Centri di  orientamento professionale; centri sociali; ONG, imprese e cooperative per le persone con disabilità, enti religiosi;

PI 8: “Inclusione attiva, al fine di promuovere le pari opportunità e la partecipazione attiva e una migliore occupabilità”Candidati/Partner: soggetti istituzionali bulgari;  datori di lavoro; comuni e regioni; ONG; organizzazioni che forniscono servizi di intermediazione sul mercato del lavoro; centri di formzione; fornitori di servizi sociali; operatori sanitari, sanità pubblica; università di medicina; enti religiosi.

PI 9: “Miglioramento dell’accesso a servizi che sono sostenibili, di alta qualità e costi accessibili, compresi i servizi sanitari e sociali”Candidati/Partner: soggetti istituzionali bulgari;  datori di lavoro; comuni e regioni; ONG;  organizzazioni che forniscono servizi di intermediazione sul mercato del lavoro; centri di formazione; fornitori dei servizi sociali; operatori sanitari; sanità pubblica;università di medicina; enti religiosi.

PI 10: “Promuovere l’imprenditorialità sociale e l’integrazione professionale nelle imprese sociali e la promozione dell’economia sociale e solidale al fine di facilitare l’accesso al lavoro”;Candidati/Partner: soggetti istituzionali bulgari;  imprese sociali; datori di lavoro; imprese e cooperative specializzati in persone con disabilità; centri di formazione; ONG; comuni e regioni; partner sociali; fornitori di servizi sociali

PI 11: “Investimenti nella capacità istituzionale e nell’efficienza delle amministrazioni pubbliche e dei servizi pubblici a livello nazionale, regionale e locale con lo scopo di realizzare riforme e raggiungere una migliore regolamentazione e governance”Candidati/Partner: soggetti istituzionali bulgari;  comuni e regioni.

Quanto è il finanziamento

 

 

Qual è l’intensità del finanziamento

Importo minimo del fondo perduto: 50 000 lv

Importo massimo  del fondo perduto: 200 000 lv

 
La procedura non richiede un cofinanziamento da parte del candidato e dei partner bulgari.

I Partner stranieri  forniscono propri fondi per la partecipazione alle attività e/o parti di attività.
I fondi possono essere propri o originati da fonti diverse provenineti dallo Stato membro interessato.

 

Qual è la durata del progetto Le attività previste per entrambe le componenti della procedura devono essere completate entro il 31.12.2018
 

Qual è il termine ultimo per la presentazione delle proposte progettuali

La scadenza è il 05.04.2017 – 17:30 ora di Sofia.

Per ulteriori dettagli sui requisiti e sulla preparazione della proposta progettuale non esitate a contattarci!