Quasi  290 milioni di BGN saranno erogati nell’ambito del Programma operativo "Innovazioni e Competitività" durante il 2018. Il programma indicativo annuale è aperto per la fase di consultazione pubblica sino al 20 ottobre.

Quasi 290 milioni di BGN saranno erogati nell’ambito del Programma operativo "Innovazioni e Competitività" durante il 2018. Il programma indicativo annuale è aperto per la fase di consultazione pubblica sino al 20 ottobre.

20 Ottobre 2017,

La società “FG Bulgaria” Srl ha completato con successo il suo primo progetto europeo con il supporto di Global Business Group

 

Quasi 290 milioni BGN di sovvenzioni sono previsti per le aziende che si candideranno l’anno prossimo nell’ambito del Programma operativo “Innovazione e competitività”. La notizia emerge dal programma annuale indicativo, aperto alla consultazione pubblica fino alla fine della settimana (20 ottobre). L’importo è di circa 70 milioni di BGN in più rispetto a quanto previsto per il 2017. Poco più della metà dei fondi saranno erogati per la crescita delle piccole e medie imprese. Il resto sarà destinato alle aziende più grandi, che vogliono implementare innovazioni o i cluster. Nessun finanziamento per l’efficienza energetica è previsto per il 2018.
Oltre le sovvenzioni alle imprese, come ogni anno sono previsti anche fondi per la struttura statale “Sofia Tech Park”. E stato previsto un fondo anche per l’interconnettore di gas con la Grecia.

Piccole e medie imprese
La procedura che aprira per prima sarà quella che prevede 150 mln BGN destinate alle micro piccole e medie imprese per miglioramento della capacità produttiva. La procedura deve essere aperta in aprile e le proposte progettuali saranno accettate entro giugno. La sovvenzione permette alle aziende di l’acquisto di immobilizzazioni materiali e immateriali, sviluppo e implementazione di sistemi di qualità, sistemi ICT e gestionali. A seconda della categoria di impresa e del tipo di attività, la sovvenzione coprirà dal 25% al 70% dei costi totali ammissibili del progetto. La sovvenzione minima sarà di 100 000 BGN e quella massima di 1 mln BGN.

Innovazioni
107.6 milioni di BGN in totale (55 milioni di euro) destinati a stimolare l’introduzione delle innovazioni nelle imprese. La procedura sarà a favore delle imprese esistenti quale che sia la dimensione. La sovvenzione permette l’acquisto di immobilizzazioni materiali e immateriali per l’attuazione di innovazioni e i servizi di consulenza. La percentiuale della sovennzione varia tra il 25 e il 90% dаi costi del progetto, a seconda della categoria dell’impresa e la tipologia dell’attività finanziata. La sovvenzione minima sarà di 100 000 BGN, la massima 1,5 milioni BGN. L’apertura della procedura è prevista per la fine dell’anno e il termine per la presentazione delle proposte progettuale per febbraio 2019.

I cluster
Sono inoltre previsti fondi aggiuntivi per i cluster, in quanto la maggior parte dei candidati nella procedura precedente sono stati respinti per non conformità amministrative. Nel 2018 sono stati previsti 29,9 milioni di BGN (15,3 milioni di EUR) per lo sviluppo di cluster innovativi. Saranno finanziate le attività per lo scambio di informazioni e il trasferimento di tecnologie, le attività dei cluster per attrarre nuovi membri e l’organizzazione di seminari di formazione e scambio di conoscenze. La sovvenzione coprirà i 65% dei costi ammissibili e varia tra 200 e 500 000 BGN per progetto. La procedura sara probabilmente annunciata in settembre e le proposte progettuale si potrano presentare entrò novembre 2018.

“Sofia Tech Park”
Per lo sviluppo di “Sofia Tech Park” è stato definito un budget di 39,6 milioni BGN (20,3 milioni di euro). La procedura è di concessione diretta ad un beneficiario determinato e dovrebbe iniziare in autunno. Il parco statale entra nel piano del Programma operativo ogni anno, ma la pratica finora ha dimostrato che la procedura sta procendo con ritardo. Nel mese di aprile, ad esempio, è stato firmato un contratto per 12,3 milioni di BGN per fondi che sono stati previsti nel programma del 2016. Per l’anno in corso sono stati previsti nuovi 39,6 milioni di BGN , ma la procedura non si è ancora aperta.

Connettore di gas
Sono previsti 76,3 milioni di BGN (39 milioni di euro) sempre a concessione diretta per fornitura di interconnessione di gas Grecia-Bulgaria. Il beneficiario sarà la società di investimento ICDB, in cui gli azionisti con pari quote sono Bulgarian Energy Holding e la greca IGI Poseidon. Il progetto è nella fase di realizzazione di test di mercato per valutare la capacità richieste.