Dall’inizio del Progamma Operativo Innovazioni e Competitività sono stati firmati quasi 2000 contratti per 1,7 miliardi leva

13 dicembre 2018,

“Tre anni e mezza dopo l’avvio del Programma Operativo “Innovazioni e competitività” 2014-2020 (OPIC), i contratti firmati sono 1993 e ammontano a quasi BGN 1,7 miliardi di leva, pari al 70,88% del bilancio totale del programma”. La notizia è stata annunciata dal vice ministro dell’Economia Lilia Ivanova all’inaugurazione dell’evento informativo annuale dell’OPIC, presentando il bilancio del programma per il 2018.

Durante l’evento il Vice Ministro dell’Economia ha consegnato 61 contratti alle società bulgare nel quadro della procedura “Supporto alle iniziative pilota e dimostrative per l’efficienza delle risorse”. Le sovvenzioni a fondo perduto che l’autorità di gestione dell’OPIC  fornirà nell’ambito della procedura ammontano a quasi 50 milioni di leva.

Il vice ministro Ivanova ha sottolineato che 1042 aziende hanno già implementato con successo contratti sotto l’OPIC dall’inizio del programma, mentre i fondi effettivamente versati ammontano a  883 milioni di leva ovvero il 35,56% del bilancio dell’intero programma. “L’intero budget previsto sarà dunque erogato entro la fine del 2023”, ha aggiunto.

Dall’inizio dell’OPI sono state emesse 10 procedure, alle quale hanno partecipato oltre 6000 società bulgare. “A breve le procedure diventeranno 11 dopo che  la settimana scorsa durante la riunione del comitato di monitoraggio dell’OPIC sono stati approvati la Metodologia e i criteri di selezione per le proposte di progetto nell’ambito della procedura di ” Miglioramento della capacità produttiva” con un budget di 150 milioni leva.
Ivanova ha sottolineato che il 2018 è l’anno con il monitoraggio più intenso e la maggiore erogazione di fondi per i beneficiari del programma. “Dall’inizio dell’anno sono stati pagati 325,7 milioni di leva alle aziende e sono stati firmati 261 contratti”, ha spiegato.

Il vice ministro dell’Economia ha detto che sotto l’attuale periodo di programmazione le attività dell’Autorità di Gestione sono volte principalmente a facilitare il business nel processo di attuazione dei progetti con i fondi UE,  riducendo gli oneri amministrativi in ​​tutte le fasi del ciclo di progettazione. “Il grande interesse che riportiamo in qualsiasi procedura di OPIC dimostra che in questa fase siamo in grado di trovare il giusto equilibrio tra i requisiti che richiediamo per la candidatura e l’attuazione stessa dei progetti,” ha concluso Ivanova.

ОПИК